MARCO DIENA - il cuore oltre il cofine

IN ANTEPRIMA per tutti gli amici e conoscenti, per i pazienti e i sostenitori di Cardioteam Foundation Onlus, è disponibile il romanzo autobiografico appena pubblicato del dr Marco Diena. I proventi del libro saranno interamente devoluti alla Fondazione e ai progetti di prevenzione cardiovascolare.

Per info e acquisto: cardioteam.segreteria@gmail.com – 011 2076255

Il dr. Marco Diena, cardiochirurgo piemontese di successo, classe 1960, ha scritto quasi per caso, iniziando da semplici appunti ad uso personale, un libro per fissare i suoi ricordi di uomo e di professionista della salute, ripercorrendo il fil rouge costante della sua vita dall'infanzia ad oggi, sempre dipanatosi a partire dal cuore (inteso come sentimento, bontà, lealtà, istinto, energia vitale, desiderio di curare e di salvare le vite, spirito intraprendente e coraggioso, amore per la professione, la famiglia, passioni sportive, amore per la vita tout court) per giungere ai massimi livelli della cardiochirurgia con la specializzazione negli interventi con uso della robotica (il "dottore col robot").

Il libro di Marco Diena è ricco di aneddoti e ricordi privati in cui ogni lettore potrà ritrovare, per impreviste, affettuose assonanze, frammenti della sua vita.

Diena racconta storie affascinanti derivate dalla sua passione per la vela e l'alpinismo, pratiche sportive che gli hanno insegnato sin da giovane a non temere il rischio se calcolato, se affrontato in sicurezza e l'imperativo di fermarsi sempre un momento prima del limite (tutto ciò trasposto nella pratica operatoria lo ha avvantaggiato molto nei momenti rapidi in cui occorre prendere la migliore decisione senza paura ma calcolando l'insieme dei pro e contro per la vita del paziente e la buona riuscita dell'intervento).

Il libro racconta altresì come lui - già primario a trentacinque anni - insieme ad altri giovani medici del suo team, seppe apportare enorme entusiasmo ed energia positiva alla cardiochirurgia piemontese, limitando drasticamente le liste d'attesa, aumentando vertiginosamente il numero degli interventi e abbattendo sensibilmente la mortalità dei pazienti, anche di quelli che per età avanzata o per altri fattori di rischio, non venivano considerati operabili da altre strutture, condannandoli così a sicuro esito infausto.

Come stella polare, il desiderio di salvare vite, di vincere sulla malattia e la morte, senza superbia o vanagloria, ma col solo desiderio di opporsi, con coraggio e perizia, al cattivo destino, laddove possibile.

Un libro formativo, che dovrebbe essere letto non solo dagli adulti, ma anche e specialmente dai giovani e dagli studenti, per il monito costante di non sprecare il tempo, il bene prezioso dell'esistenza, di trovare la propria strada e perseguirla con passione, di amare la natura (da giovane il dr. Diena non trascurò l'eventualità di diventare oceanografo) e di apprezzare tutte le persone con cui ci si relaziona, perché da ognuna si può imparare e migliorare la propria percezione del mondo e delle cose.

E soprattutto di imitare i migliori in ogni campo, non per sterile vanità, ma per dare un senso compiuto alla propria vita che mai deve essere disgiunta dalla mano tesa, dall'empatia verso gli altri. E di essere curiosi del mondo, poiché dalle più inaspettate suggestioni/riflessioni talvolta si generano spontaneamente soluzioni inedite a problemi complessi.

In ultimo un libro necessario per i medici, che scorrendolo, si sentiranno meno soli nel dolore intrinseco al loro lavoro, dolore talora insopportabile negli inevitabili momenti bui e che si può mitigare solo contrapponendo ad esso le vite salvate, la salute ritrovata di molti pazienti e la loro riconoscenza salvifica per un medico, l'unica necessaria distanza fra il medico e la persona, che non è mai la sua patologia.

Il dr. Diena presiede una Fondazione Onlus, la Cardioteam, a Torino, che effettua costanti azioni di prevenzione e divulgazione/ricerca scientifica e i proventi del libro contribuiranno a finanziare queste preziose attività.

 

Immagini.