Romania

Il progetto con la Romania include programmi di formazione professionale per cardiologi, cardiochirurghi, emodinamisti, anestesisti e perfusionisti provenienti da Centri di Cardiochirurgia come: Istituto Nazionale di Malattie Cardiovascolari “CC Iliescu”, Ospedale Fundeni di Bucarest, “Heart Institute” Università di Medicina di Cluj Napoca, “Istituto di Malattie Cardiovascolari”, Università di Medicina di Targu Mures, Centro Cardiovascolare di Iasi - Università di Medicina Iasi e Università di Medicina, Centro Cardiovascolare di Timisoara.

Questi progetti hanno alla base accordi bilaterali siglati da Cardioteam con la Società Romena di Cardiochirurgia, Cardiologia e con l’Ordine dei Medici della Romania e con vari Centri di Cardiochirurgia.

Obiettivo dei programmi bilaterali di formazione professionale sono gli scambi professionali, che prevedono stage di formazione per gli specialisti romeni presso la Clinica San Gaudenzio di Novara e missioni umanitarie presso questi Centri, dove squadre miste italo-rumene hanno eseguito interventi di cardiochirurgia complessi, di alta performance e rischio in pazienti spesso inoperabili sul posto.

Più di 37 medici romeni hanno partecipato a questo programma di training in 6 anni. La durata di questi stage formativi per i medici romeni è variabile: da 3 a 6, oppure, in alcuni casi, 12 mesi. I risultati si sono concretizzati in primi interventi di by-pass aorto-cornarico eseguiti in Romania, in totalità con condotti arteriosi, grazie agli stage di training eseguiti a Novara.

Il gruppo Cardioteam come noto, ha una ricca esperienza nella chirurgia coronarica eseguita per circa 80% dei pazienti esclusivamente con condotti arteriosi. Inoltre, sempre per la prima volta in Romania grazie agli stage di aggiornamento professionale presso il gruppo Cardioteam, in Romania a Bucarest e Cluj Napoca sono stati eseguiti i primi casi di riparazioni complesse  della valvola mitrale. Anche nella chirurgia ripartiva mitralica il gruppo Cardioteam ha sviluppato una grande esperienza che consente una percentuale di riparabilità che supera il 97% dei casi con insufficienza mitralica.

 Come riconoscimento dell'importanza di tali risultati, due dei fondatori della  Cardioteam Foundation, i dottori Marco Diena e Gheorghe Cerin, hanno ricevuto nell’anno 2007 il Diploma e la Medaglia d’oro da parte dell’Accademia degli Scienziati della Romania (parola cliccabile alla foto "Accademia Ro2 07"), per “contributi particolari nella collaborazione con la Romania nell’ambito cardiologico, cardiochirurgico e nella preparazione dei giovani specialisti”.

Inoltre la Società Romena di Cardiochirurgia ha omaggiato e premiato sia il dottor Marco Diena sia il Gruppo Ospedaliero Policlinico di Monza per i programmi di training organizzati e per i risultati concreti ottenuti.